Tanti atleti al parco della Muzi Betti per la corsa campestre organizzata dall’Atletica Pakman

Tanti atleti al parco della Muzi Betti per la corsa campestre organizzata dall’Atletica Pakman

Da www.atvreport.it

CITTA’ DI CASTELLO – Grande giornata di sport per l’evento organizzato dall’Atletica Pakman in collaborazione con Comitato Zonale CSI Città di Castello, con oltre 300 partecipanti e 500 presenze con accompagnatori e genitori, per la 3° Prova FIDAL del Criterium Giovanile di Corsa Campestre valevole per la II° Tappa di Qualificazione per il 21° Campionato Nazionale di Corsa Campestre CSI, svoltasi Domenica 11 Febbraio all’interno del Parco dell’Opera Pia Muzi Betti.

La giovane e dinamica società tifernate Atletica Pakman del presidente Antonio Ciabucchi in collaborazione con il Comitato Zonale CSI Città di Castello del presidente Marco Fiorelli, hanno dato vita alla manifestazione che ha visto una straordinaria presenza di oltre 300 atleti, provenienti da tutta l’Umbria e dalla vicina Toscana con la partecipazione dell’Avis Sansepolcro, allestendo il percorso all’interno dello splendido parco dell’Opera Pia Muzi Betti, che ha ospitato l’evento. La manifestazione sportiva ha avuto l’onore della presenza e benedizione del vescovo tifernate monsignor Domenico Cancian e dell’assessore alle Politiche Sociali Luciana Bassini impegnata al podio per le premiazioni e con in saluto dell’assessore allo Sport Massimo Massetti che per cause influenzali non ha potuto essere presente ma non ha mancato di mandare il suo messaggio di supporto alla manifestazione.

Il percorso ha variato sulle distanze dai 200metri per i giovanissimi fino ai 5 chilometri per soddisfare i requisiti richiesti per le categorie assolute, questo ha comportato un notevole impegno per le società organizzatrice Atletica Pakman, in collaborazione con il Comitato Zonale CSI di Città di Castello. L’evento ha visto lo straordinario coinvolgimento di amici ed atleti della ASD Pakman che questa volta hanno messo le loro energie per poter organizzare il percorso snodato all’interno del Parco sfruttando i dislivelli naturali e valorizzando il contesto, il tutto è stato guidato dall’esperienza preziosa e dall’impegno di atleti esperti come Luca Burzicchi e Nicola Mancini, responsabile tecnico dell’Atletica Pakman predisponendo oltre 4 km di nastro per delineare il percorso.

Le distanze per le categorie assolute hanno visto nei 5000 metri maschile la vittoria di Giuseppe Marini classe 1982 del Marathon Club Città di Castello su Leonardo Grilli, classe 1993 dell’Atletica Umbertide e terzo posto per Lorenzo Vergni, classe 1976 per la Tiferno Runners.

Per la categoria Assoluta femminile sulla distanza dei 4000 mt Benedetta Rossi classe 1992 Olympic Runners Lama, atleta di successo in attività con Olympic Runners Lama è anche tecnico per le categorie giovanili dell’Atletica Pakman, si è imposta su Simona Gabrielli classe 1978 Atl. Sestini Fiamme Verdi e Francesca Pacchia, classe 2000 per l’Atletica Arcs Cus Perugia.

Gli organizzatori tengono a precisare il ringraziamento verso il Consiglio Direttivo dell’Opera Pia Muzi Betti che ha messo a disposizione la splendida cornice naturale del Parco rendendo così possibile un incontro tra lo sport e la realtà dell’assistenza agli anziani.

Tutti i risultati della 3° tappa del Criterium giovanile sono disponibili al seguente link al sito Fidal Umbria http://www.fidal.it/risultati/2018/REG16059/Index.htm

Da www.atvreport.it

Debutto outdoor ricco di soddisfazioni per l’Atletica Pakman: Delia Bordonaro batte tutti nei 150 metri (Da www.atvreport.it)

Da www.atvreport.it

CITTA’ DICASTELLO –
Debutto outdoor per gli atleti tifernati dell’Atletica Pakman. Dopo la brillante stagione invernale è iniziata, per la giovane realtà tifernate, la stagione dell’atletica all’aperto, luogo naturale per le discipline di questo sport.
Il meeting di Orvieto è stato il banco di prova: tra i 500 atleti impegnati quelli tifernati hanno registrato ottimi piazzamenti e splendida prestazioni.
“I nostri atleti – raccontano i tecnici Nicola Mancini, Marco Petrin, Gabriele Brachelente, Sara Ciabucchi ed Enrico Biccheri – hanno da subito scaldato i motori aprendo il gas nelle 8 corsie di Orvieto”.

Tra i giovani promettenti notevole exploit dello sprinter categoria Cadetti (14/15 anni) per Tommaso de Angelis che si è imposto nella distanza degli 80 metri con 9 secondi 81 decimi, piazzandosi secondo nei 150 metri con 18 secondi e 1 decimo: “E’ stato davvero “scattante” – notano i tecnici – bruciando sui primi metri con una notevole progressione e mantenendo una corsa efficace ed in decontrazione”.

Leonardo Antonini, dopo l’infortunio che lo ha fermato all’inizio di una scoppiettante stagione indoor, è tornato sui suoi valori negli 80 metri con 9 secondi 62 decimi e nei 150 metri con 17 secondi e 44: “La sua – spiegano i tecnici – è una corsa potente e vigorosa che lo porta a primeggiare con i migliori che si sono presentati ai blocchi di partenza”.

Le “quote rosa” sono una garanzia: Delia Bordonaro (atletica Arcs Perugia) conosciuta nel gruppo come “White Puma” per la sua falcata elegante ed incisiva addirittura batte tutte, ma proprio tutte, anche atlete della categoria assoluta fermando il cronometro sui 150 metri sotto i 19′, per la precisione 18’92 e poi nella staffetta societaria 4×100 metri fa segnare il primato regionale Juniores, difficile immaginare un inizio migliore.

Martina Marconi, la giovane velocista tifernate ha stampato per la categoria allieve un notevole 19’83 così come la grintosissima Maddalena Ghigi che si conferma in netta crescita con 20’76: entrambe le atlete tifernati sono state poi determinanti nella staffetta Arcs Perugia 4×100 metri allieve (16/17 anni).

Anna Vichi ha vinto la sua batteria negli 80 metri cadette con 11’28: “Da vera agonista, – sottolineano i tecnici – quando è suoi blocchi di partenza non c’è spazio ad indugi o tentennamenti, sa coniugare lucidità ed agonismo”.

Brava Letizia Piandani, che sta recuperando dopo un infortunio che l’ha tenuto ai box,  ora sta ripartendo senza timori: per lei un buon inizio con 11’92 negli 80 metri.

Elisabetta Croci e Ludovica Stinchi, alla loro prima gara all’aperto nel salto in lungo, si sono “comportate bene” rispettivamente con 4 metri e 3,63 metri, una delle prove che compongono la loro specialità le prove multiple, dove si corre, si lancia e si salta.

La giovanissima Mia Bacci ha affrontato le sue prove con “entusiasmo, grinta e serietà, divertendosi insieme alla altre giovani atlete umbre e non solo”, ottime le sue prove nei 60 metri con 9.74 e nei 200 metri con 34’12.

Anche nella categoria assoluta ottimi riscontri, Elisa Pezzogna ha esordito con un ottimo 21’05 nei 150 metri e Nicolò Cappellacci con 1’29”59 nei 600 metri.

Bella giornata, ricca di soddisfazioni per lo staff Pakman ed il Presidente Antonio Ciabucchi.

Da www.atvreport.it

Di seguito foto e risultati

  

L’ATLETICA PAKMAN ALL’ARREMBAGGIO 

Risultati soddisfacenti per l’Atletica Pakman Mercoledì 22 Febbraio 2017

Durante il Meeting infrasettimanale che si è svolto Mercoledì scorso i nostri atleti sono tornati alla ribalta confermando la costante progressione atletica.

Partendo dal salto in lungo grandi miglioramenti per Elisabetta Croci che supera il muro dei 4m con il personale di 4.11 mentre Ludovica Stinchi (al primo anno da cadetta) va subito a migliorarsi con 3.53.
Nelle gare di velocità iniziando dagli Hs un buon risultato per la nostra top-girl Carlotta De Meo che al secondo anno da raggazza conclude il suo primo 60hs  (di seguito la classifica)

Ottimo ritorno anche per Letizia Piandani (detta Pianda) che nonostante avesse sensazioni pregara non delle migliori annunciando “me la sento…oggi cado” conclude il 200m con il personal best dopo un anno di lontananza dalle gare. Bene anche la nostra fortissima ed agguerritissima Anna Vichi che riparte con un 200m che non è il personale ma noi siamo contenti (e fieri!) così perché un talento è tornato a gareggiare.

In campo maschile Tommaso De Angelis onora la bandiera Pakman con un bel 25.52 che è il personal best nonché il suo primo sub26″, un tempo che gli vale la convocazione per il Meeting inter-regionale che si svolgerà il 5 Marzo 2017 ad Ancona.

AVANTI COSÌ 

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR ALLIEVI/E 2017

Sabato 10  Febbraio

8.37 Campionati italiani di atletica leggera Allievi/e 2017 indoor, Ancona

L’avventura comicia. Si parte per le batterie dei 60m piani dove la grandissima Martina Marconi, fresca di un 8.10, in quarta batteria con la quarta corsia farà la sua gara. La sintesi di un grande lavoro fatto di tanto divertimento ma soprattutto tanti sacrifici.

10.40

Parte la batteria. Martina Marconi si guadagna un 8.21 che gli consegna la settima posizione in batteria. Aspettiamo la classifica generale e soprattutto la 4x200m Allieve di domani!

Ecco classifica generale dei 60m piani.

Ci complimentiamo inoltre con Bianchi Giovanni dell’Atletica Winner Foligno che finisce sesto nella finale dei 60m allievi con 7.16 dopo essersi guadagnato l’ultima fase con un 7.14 nelle semifinali.  Un risultato di spessore che conferma la sua costante crescita. Sotto l’immagine del FhotoFinish della finale.

Domenica 12 Febbraio 

14.20

Si comincia subito con un 47.77 Miglior Prestazione Italiana Allievi e Junior di Scotti Edoardo. 

Francesca Zafrani dell’Arcs Cus Perugia passa alla prima la misura di 3.30 nell’asta. Conclude la gara eguagliando il personale a 3.60 aggiudicandosi il terzo posto.

Con 1.47.09 la steffetta dell’Atletica ARCS Cus Perugia con Fattorini, Tanara, Pisani e Marconi Martina (Atleta allenata dalla Pakman) si aggiudica l’11esimo posto.

Complimenti anche all’atletica Winner Foligno che con il tempo di 1.33.87 (cerquaglia, ricci, martino, angelucci) si aggiudica il quarto posto tra gli allievi.

 Si chiude qui il nostro viaggio ad Ancona. Sempre accanto alla crescita dei giovani vogliamo ringraziare chi sostiene tutto questo cioè l’Arcs Cus Perugia ed i nostri sponsor: Tabaccheria del Corso di Stinchi Paolo, Beautyzone&SPA e Alicanto Travel