Atleticando

Anche nella stagione 2017/2018 il progetto ATLETICANDO è partito.

Ma cos’è? Quali sono gli obbiettivi?

Sicuramente analizzando le strutture fisiche e le caratteristiche psico-motorie dei bambini moderni non si può far altro che avere dubbi su dubbi sul futuro dello sport.

Come sempre però l’attività fisica è collegata a più cose e quindi non solo alla prestazione ed al futuro di una disciplina o sport specifico ma anche e soprattutto, visto che è quello che interessa ai più, alla SALUTE, a quello che nel mondo moderno viene chiamato WELLNESS.

Infatti se da una parte in un determinato sport si ha l’attività agonistica, di solito, si ha anche la parte non agonistica che cura la crescita del ragazzo sia dal punto di vista fisico ma anche mentale prima di tutto: l’obbiettivo diventa quindi la crescita del ragazzo come persona istruendolo su come condurre una vita sana e quindi per quei pochi che hanno voglia e capacità per poter gareggiare si passa all’agonismo.

Bisogna anche dire che lo stato italiano non contribuisce molto

Infatti come si può crescere un ragazzo se non si ha la possibilità di farlo dove trascorre gran parte del suo tempo ovvero a scuola?

Ad educare il giovane al movimento bisognerebbe partire dall’infanzia e non dalla pubertà visto che ormai alcuni vizi e difetti ( soprattutto pigrizia) sono già consolidati, in Italia però peccato che non sia prevista attività motoria alle elementari.

Ed è da questo punto che parte il nostro progetto Atleticando, cioè dall’inserimento dell’attività fisica all’interno del percorso di studi delle scuole elementari per permettere la crescita psico-motoria del bambino poiché i giovani non fanno abbastanza attività fisica e la salute di 8 ragazzi su 10 è a rischio per questo motivo. A rilevarlo è l’Oms in un documento pubblicato sul suo sito, in cui elenca anche i “10 fatti da conoscere” sul tema.

Sproniamo quindi i nostri figli a fare più sport ed a perdere meno tempo su smartphone o tecnologie varie che portano solo al sedentarismo.

Ecco alcune foto del nostro progetto