Debutto outdoor ricco di soddisfazioni per l’Atletica Pakman: Delia Bordonaro batte tutti nei 150 metri (Da www.atvreport.it)

Da www.atvreport.it

CITTA’ DICASTELLO –
Debutto outdoor per gli atleti tifernati dell’Atletica Pakman. Dopo la brillante stagione invernale è iniziata, per la giovane realtà tifernate, la stagione dell’atletica all’aperto, luogo naturale per le discipline di questo sport.
Il meeting di Orvieto è stato il banco di prova: tra i 500 atleti impegnati quelli tifernati hanno registrato ottimi piazzamenti e splendida prestazioni.
“I nostri atleti – raccontano i tecnici Nicola Mancini, Marco Petrin, Gabriele Brachelente, Sara Ciabucchi ed Enrico Biccheri – hanno da subito scaldato i motori aprendo il gas nelle 8 corsie di Orvieto”.

Tra i giovani promettenti notevole exploit dello sprinter categoria Cadetti (14/15 anni) per Tommaso de Angelis che si è imposto nella distanza degli 80 metri con 9 secondi 81 decimi, piazzandosi secondo nei 150 metri con 18 secondi e 1 decimo: “E’ stato davvero “scattante” – notano i tecnici – bruciando sui primi metri con una notevole progressione e mantenendo una corsa efficace ed in decontrazione”.

Leonardo Antonini, dopo l’infortunio che lo ha fermato all’inizio di una scoppiettante stagione indoor, è tornato sui suoi valori negli 80 metri con 9 secondi 62 decimi e nei 150 metri con 17 secondi e 44: “La sua – spiegano i tecnici – è una corsa potente e vigorosa che lo porta a primeggiare con i migliori che si sono presentati ai blocchi di partenza”.

Le “quote rosa” sono una garanzia: Delia Bordonaro (atletica Arcs Perugia) conosciuta nel gruppo come “White Puma” per la sua falcata elegante ed incisiva addirittura batte tutte, ma proprio tutte, anche atlete della categoria assoluta fermando il cronometro sui 150 metri sotto i 19′, per la precisione 18’92 e poi nella staffetta societaria 4×100 metri fa segnare il primato regionale Juniores, difficile immaginare un inizio migliore.

Martina Marconi, la giovane velocista tifernate ha stampato per la categoria allieve un notevole 19’83 così come la grintosissima Maddalena Ghigi che si conferma in netta crescita con 20’76: entrambe le atlete tifernati sono state poi determinanti nella staffetta Arcs Perugia 4×100 metri allieve (16/17 anni).

Anna Vichi ha vinto la sua batteria negli 80 metri cadette con 11’28: “Da vera agonista, – sottolineano i tecnici – quando è suoi blocchi di partenza non c’è spazio ad indugi o tentennamenti, sa coniugare lucidità ed agonismo”.

Brava Letizia Piandani, che sta recuperando dopo un infortunio che l’ha tenuto ai box,  ora sta ripartendo senza timori: per lei un buon inizio con 11’92 negli 80 metri.

Elisabetta Croci e Ludovica Stinchi, alla loro prima gara all’aperto nel salto in lungo, si sono “comportate bene” rispettivamente con 4 metri e 3,63 metri, una delle prove che compongono la loro specialità le prove multiple, dove si corre, si lancia e si salta.

La giovanissima Mia Bacci ha affrontato le sue prove con “entusiasmo, grinta e serietà, divertendosi insieme alla altre giovani atlete umbre e non solo”, ottime le sue prove nei 60 metri con 9.74 e nei 200 metri con 34’12.

Anche nella categoria assoluta ottimi riscontri, Elisa Pezzogna ha esordito con un ottimo 21’05 nei 150 metri e Nicolò Cappellacci con 1’29”59 nei 600 metri.

Bella giornata, ricca di soddisfazioni per lo staff Pakman ed il Presidente Antonio Ciabucchi.

Da www.atvreport.it

Di seguito foto e risultati

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *